Poliambulatorio specialistico nel cuore di Roma
+39 06 57 28 9501
info@aventino38.it
Aventino38 Poliambulatorio | Medical Offices

Centro Ortopedico

Il nostro reparto ortopedico offre assistenza di livello mondiale, grazie ad attrezzature e tecnologie all'avanguardia. I nostri ortopedici sono fra gli specialisti più esperti della nazione, sono in grado di trattare un'ampia gamma di condizioni muscolo-scheletriche. Forniamo assistenza per alleviare il dolore e migliorare la mobilità dei nostri pazienti, così da farli tornare in fretta al loro normale livello di prestazioni e godere di una vita sana e attiva.

I Nostri
specialisti

Il team di specialisti all'Aventino38 è al servizio delle esigenze ortopediche della comunità dal 2009. In questi anni abbiamo fornito assistenza ortopedica completa ai nostri pazienti, dalla diagnosi al trattamento e alla riabilitazione presso il reparto di Fisioterapia Aventino38. Sia che si tratti di un infortunio atletico o di un'artrite dolorosa, aiuteremo i nostri pazienti a tornare al loro stile di vita il più rapidamente possibile.

I servizi forniti comprendono tutte le principali aree di ortopedia, tra cui:

  • Chirurgia sostitutiva articolare per ginocchio, anca, colonna vertebrale, caviglia e spalla
  • Chirurgia artroscopica per tutte le principali articolazioni
  • Ricostruzione LCA (legamento crociato anteriore)
  • Trauma ortopedico, comprese fratture e lussazioni
  • Lesioni a cartilagine, legamenti e menisco
  • Lesioni al piede e alla caviglia
  • Lesioni di spalla e arti superiori
  • Osteoartrite
  • Osteoporosi
  • Problemi della colonna vertebrale e scoliosi
  • Chirurgia e Medicina dello sport
  • Tumori ossei
  • Ortopedia generale

Argomenti di
maggior interesse

SPALLA

Borsite e tendinite

L’infiammazione della borsa che attutisce l’articolazione si verifica spesso insieme alla tendinite della cuffia dei rotatori o all’infiammazione dei tendini che collegano i muscoli alla spalla. Entrambe le condizioni causano dolore e limitano il movimento.

Infortunio della cuffia dei rotatori

La lesione della cuffia dei rotatori comprende lo strappo parziale o completo di tendini e muscoli. Le lesioni della cuffia dei rotatori possono essere dovute a lesioni, cambiamenti degenerativi, uso eccessivo e usura quotidiana nel tempo.

Impingement della spalla

Spesso chiamato “la spalla del nuotatore”, si esprime quando si solleva il braccio e la parte superiore della scapola si sfrega o colpisce i tendini della cuffia dei rotatori. Il conflitto porta alla borsite e alla tendinite.

Dislocazione o instabilità della spalla

Una dislocazione può essere parziale o completa, causa sia dolore che instabilità della spalla. La spalla può dislocarsi in avanti, indietro o verso il basso. Una delle più comuni dislocazioni si verifica quando l’omero si muove in avanti e fuoriesce dall’articolazione, questa si definisce instabilità anteriore.

Una volta che si lacera una cuffia dei rotatori, spesso si verificano anche lussazioni. Esiste anche la possibilità di dislocare parzialmente la testa dell’omero, ed in questo caso si parla di sublussazione della spalla.

Artrite

L’osteoartrite della spalla si sviluppa lentamente nel tempo, causando progressiva degenerazione della cartilagine, dolore, infiammazione e rigidità articolare. Dislocazioni e fratture della spalla possono aumentare il rischio di artrite post-traumatica.

Fratture

Le fratture della spalla sono spesso causate da una caduta o da lesioni ad alta energia, come un incidente d’auto o lesioni sportive da contatto. La frattura della clavicola è un comune risultato di cadute e incidenti.

Altri problemi che potrebbero causare il dolore alla spalla includono:

Frozen Shoulder

Infiammazione della cuffia dei rotatori

Lesione della componente cartillaginea della spalla

Come viene trattato il dolore alla spalla?

Il trattamento all’Aventino38 è sempre personalizzato per soddisfare esigenze individuali. In base alla causa e alla gravità del dolore alla spalla, il trattamento può includere uno o più delle seguenti terapie:

Cambio delle abitudini nell’utilizzo della spalla

Esercizi, Kinesiterapia

Terapia fisica per diminuire il dolore e l’infiammazione, ripristinare la forza e riprendere il movimento fisiologico

Farmaci per ridurre l’infiammazione e il dolore

Artroscopia per diagnosticare e trattare il dolore nell’articolazione della spalla

Chirurgia della spalla per rimuovere il tessuto cicatriziale, riparare i tessuti molli lesionati, stabilizzare la spalla o sostituire le superfici articolari.

GINOCCHIO

Alcune cause comuni di dolore alle gambe includono:

Lacerazione del legamento crociato anteriore (LCA)

Lacerazione del legamento collaterale mediale (MCL)

Rottura del menisco

Dolore al ginocchio femoro-rotuleo

Tendinite rotulea (ginocchio del corridore)

Tendinite

Lesioni cartilaginee articolari

Instabilità rotulea (rotula)

Dislocazione patellare

Dislocazione del ginocchio

Lesione della fascia iliotibiale (IT)

Cosa è il menisco?

Il menisco è un pezzo di cartilagine nel ginocchio che stabilizza l’articolazione e aiuta a proteggerlo da urti e lesioni concussive. Il menisco è uno dei tessuti più colpiti al ginocchio, essendo suscettibile alla lesione se l’articolazione del ginocchio si ruota durante le attività fisiche. Un menisco lacerato provoca gonfiore e rigidità nel ginocchio interessato, ma può non essere doloroso fino a quando la cartilagine non si infiamma.

Quali sono i concetti per curare il ginocchio in maniera conservativa

Lo specialista può determinare di curare il disturbo al meglio senza l’intervento chirurgico.

La maggior parte dei trattamenti non chirurgici per le lesioni al ginocchio includono:

Modificare le attività dei movimenti di routine

Tutori

Fasce mediche anti infiammatorie, anche applicando cortisone

Rimozione del versamento articolare

Fisioterapia

Cos’è l’artroscopia del ginocchio?

L’artroscopia del ginocchio è una forma di chirurgia minimal-invasiva che utilizza una o due piccole incisioni che permettono l’accesso di una videocamera miniaturizzata nell’articolazione. Il chirurgo usa l’artroscopio per diagnosticare la causa del dolore al ginocchio e può anche procedere con tecniche correttive utilizzando sofisticati strumenti.

L’artroscopia viene utilizzata per diagnosticare problemi al ginocchio, tra cui un menisco lacerato o una frattura scomposta, nonché per riparare i legamenti articolari.

Quando è indicata la chirurgia che riguarda la sostituzione della superfice articolare del ginocchio?

I nostri specialisti possono raccomandare un intervento chirurgico di sostituzione del ginocchio quando approcci più conservativi, come terapia fisica, farmacologica, tutori ed infiltrazioni, non sono riusciti a fornire un sollievo adeguato.

I nostri specialisti faranno riferimento ad un intervento chirurgico soltanto per riparare articolazioni che sono state danneggiate da condizioni degenerative, come l’artrosi, l’artrite reumatoide o come conseguenza di una lesione traumatica. L’osteoartrite è una delle cause più comuni di cambiamenti degenerativi in cui la chirurgia può essere l’opzione migliore. La chirurgia sostitutiva al ginocchio sostituisce le superfici articolari usurate con componenti artificiali progettate per migliorare la gamma di movimento ed eliminare il dolore.

CERVICALE, DORSO E POSTURA

Ci sono numerose possibili cause di dolore alla colonna cervicale e al dorso. Quando si verifica un’improvvisa comparsa di dolore, specialmente lombalgia, durante l’attività fisica, la causa probabile è una distorsione dei legamenti o dei tendini, oppure una problematica che riguarda i dischi intervertebrali.

Le cause possono essere:

Sollevamento di pesi pesanti

Utilizzo di tecniche di sollevamento e trasporto non sicure

Fare ripetutamente gli stessi movimenti

Distorsioni del tendine o del legamento

Distonie muscolari causate da stress e ansia

Mantenersi in forma e adottare la postura corretta può prevenire molti di questi tipi di lesioni. Altre cause comuni di dolore alla schiena e alla cervicale sono:

Dischi vertebrali

Scoliosi

Osteoporosi

Condizioni di dolore neuropatico

Nervi infiammati

Sciatica

Malattie degenerative dei dischi

Stenosi spinale

Colpo di frusta

Osteoartrite

Artrite reumatoide

Le lesioni acute, come compressioni delle radici nervose, possono guarire completamente con un trattamento corretto, anche quando di origine degenerativa, come l’artrite che possono causare dolore cronico alla cervicale e alla schiena fino al coinvolgimento con dolori delle estremità inferiori e superiori.

Quali sono i migliori trattamenti per il dolore della schiena e del dorso?

Alcuni semplici consigli possono dare grande aiuto:

Una minima mobilizzazione è fondamentale, anche con dolori acuti, quindi il riposo assoluto è relativo

Non ripetere le attività che stava facendo quando si è verificato il danno

Evitare l’irrigidimento con riposo assoluto

Seguire un programma con stretching mirato

Applicare del calore nelle zone interessate

Se tutto questo non porta alcun risultato soddisfacente, contatta l’Aventino38 per prenotare una valutazione.

I trattamenti disponibili includono:

Fisioterapia

Terapia di massaggio

Esercizi di riabilitazione

Terapia delle onde d’urto

Tecar terapia

Una serie di farmaci che possono aiutare ad alleviare il dolore e l’infiammazione:

Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS)

Rilassanti muscolari

Antidolorifici topici

Iniezioni di cortisone, anestetici locali

Infiltrazioni periradicolari mirate, sotto controllo radiografico esattamente dove sussiste la compressione radicolare, tecnica minimal invasiva, in regime ambulatoriale.

Gli antidolorifici forti che appartengono a una classe di farmaci noti come oppioidi possono essere efficaci, ma esistono restrizioni sul loro uso a causa delle loro proprietà di dipendenza.

La chirurgia è consigliabile solo quando tutti gli altri metodi di trattamento non hanno risolto il problema; per esempio, dove c’è ernia del disco, o se c’è compressione nervosa.

L’approccio terapeutico utilizzato è deciso dopo un’attenta valutazione della storia e dei sintomi del paziente, per trovare la soluzione più efficace per il dolore alla schiena e alla cervicale.

PIEDE E CAVIGLIA

Quali sono le cause più comuni di dolore alla caviglia e al piede?

I piedi sono composti da una serie di strutture e tessuti, tra cui ossa, articolazioni, muscoli, tendini, legamenti e strutture nervose: il dolore al piede può essere causato da un problema a uno qualsiasi di questi componenti. Alcune persone sono più inclini a sviluppare dolore alla caviglia e ai piedi, compresi gli atleti e le persone il cui lavoro richiede lunghi periodi di posizione eretta, persone anziane o in sovrappeso; e persone con malattie croniche come il diabete e l’artrite reumatica.

Alcune delle cause più comuni di dolore alla caviglia e al piede sono:

Caviglia instabile

Tendinite

Borsite

Instabilità legamentosa

Frattura ossea

Artrite

Alluce valgo

Fascite plantare

Piattismo del piede

Verruche plantari

Dita a martello

Distorsione del tendine d’Achille

Frattura della caviglia

Tendinite peroneale

Frattura da stress

metatarsalgia

Infiammazione del tendine d’Achille

Il dolore alla caviglia è spesso accompagnato da gonfiore e perdita di mobilità. Alcune lesioni possono anche causare intorpidimento delle dita dei piedi.

Quali tecniche vengono utilizzate per diagnosticare il dolore alla caviglia e al piede?

La diagnosi inizia con una storia del paziente e una revisione dei sintomi, seguita da un attento esame del piede per individuare la fonte del dolore e la causa sottostante. In alcuni casi, possono essere richiesti test di diagnostica per immagini come raggi X o ecografie per guardare “all’interno” del piede o della caviglia per determinare la causa del dolore e altri sintomi, le radiografie possono essere eseguite qui nel centro di Aventino38.

I movimenti passivi e attivi possono essere utilizzati per individuare la causa del dolore e il piede verrà palpato delicatamente per cercare le zone di interesse. Alcuni problemi, come calli o verruche, possono essere facilmente diagnosticati con un esame visivo, mentre problemi più complessi possono richiedere l’immagine diagnostica come raggi X ed ecografia.

Che cosa causa distorsioni della caviglia?

Distorsioni della caviglia si verificano quando i legamenti che tengono insieme l’articolazione si allungano oltre i loro limiti normali, causando infiammazione e danni ai tessuti che possono richiedere del tempo per guarire. A volte, i legamenti si lacerano. Le distorsioni causano dolore all’interno e attorno alla caviglia, soprattutto quando si cerca di flettere l’articolazione o di posizionare il peso su di essa, nonché sensibilità, gonfiore e instabilità locali dell’articolazione.

A volte, una distorsione può essere accompagnata da un rumore schioccante o scoppiettante quando il legamento viene allungato. Le lesioni sportive causate da giochi come il calcio sono cause comuni di distorsioni e stiramenti.

Come vengono curati il dolore alla caviglia e al piede?

Il trattamento dipenderà dalla causa del dolore. Ad esempio, il trattamento del dolore al piede legato al diabete si concentrerà su sintomi specifici oltre alla gestione dei livelli di zucchero nel sangue. Distorsioni, stiramenti e fratture possono richiedere anche un intervento chirurgico per riparare le fratture o le lesioni di legamenti o tendini.

Spesso, il trattamento prevede l’assunzione di farmaci per via orale o intramuscolo per alleviare il dolore e l’infiammazione associati alla terapia fisica per ripristinare la mobilità e la forza. Plantari e cavigliere su misura svolgono un ruolo importante nel trattamento di molti tipi di dolore alla caviglia e al piede e nella prevenzione del dolore dopo un intervento chirurgico.

MANO E POLSO

Il dolore al polso e alla mano e la disabilità possono essere dovuti a lesioni acute, quali fratture e distorsioni, o condizioni in corso, come l’artrite, la tendinite di De Quervain e la sindrome del tunnel carpale.

Fratture del polso e della mano

Le fratture del polso della mano e variano da incrinature, fratture da stress, fratture composte fino a scomposte dove i diversi frammenti posso addirittura perforare la cute. Solitamente sono il risultato di incidenti come cadute, lesioni sportive, schiacciamenti e lesioni da arrampicata. Una struttura ossea fratturata della mano o del polso è solitamente dolorosa e limita il movimento.

Il team di Aventino38 è in grado di diagnosticare le fratture utilizzando le nostre apparecchiature digitali a raggi X.

Danni tendinei

I tendini del polso possono essere danneggiati da lesioni da uso eccessivo, con conseguente tendinite. Si può verificare un infortunio cruento al tendine, polso o mano.

Artrite

L’osteoartrosi è una condizione degenerativa in cui la cartilagine inizia che consente alle strutture ossee di muoversi liberamente, inizia a scomparire. La perdita di cartilagine causa dolore e gonfiore, questa condizione può ripetersi in qualsiasi parte del corpo.

Le mani sono molto comunemente colpite dall’osteoartrosi e le articolazioni delle dita con l’artrite e l’artrite del pollice sono problemi comuni a molte persone anziane.

Qual è la sindrome del Tunnel Carpale?

La sindrome del tunnel carpale (STC) è una causa comune di dolore alle mani e al polso e può anche causare debolezza, formicolio e intorpidimento della mano interessata. Il dolore può arrivare fino alla spalla, manifestandosi con iposensibilità.

Questi sintomi possono rendere difficile il controllo muscolare degli oggetti, e le persone affette da STC spesso sono inclini a far cadere oggetti dalla mano affetta.

I sintomi sono dovuti alla compressione del nervo mediano che serve il lato del pollice della mano dove scorre attraverso il tunnel carpale del polso.

Quali trattamenti sono disponibili per sconfiggere il dolore alle mani e al polso?

La causa del tuo dolore determinerà il corso più efficace del trattamento, e il Dott. Dickinson e il suo team daranno un’occhiata dettagliata alla tua storia medica e allo stato attuale di salute prima di raccomandare il trattamento più appropriato. Le opzioni includono:

Splinting o un cast

Farmaci anti-infiammatori

Iniezioni di cortisone

Fisioterapia

Trattamento termico

Intervento chirurgico (ad es. Chirurgia del tunnel carpale per casi gravi)

Le fratture complicate possono anche richiedere un intervento chirurgico per fissare o riparare le strutture ossee. Il team di Aventino38 è specializzato nel trattamento delle condizioni ortopediche sia acute che croniche.

INFORTUNI DA STRESS

Le lesioni da uso ripetitivo causate dalla ripetizione dello stesso movimento possono causare un’infiammazione cronica o addirittura una frattura.

I movimenti ripetitivi causano dolore o dolore nella zona interessata e i tessuti circostanti non hanno il tempo necessario di guarire, il tutto può causare una condizione cronica.

Le lesioni da stress sono comuni nelle persone che praticano sport regolarmente o che devono eseguire le stesse azioni ripetutamente durante la loro giornata lavorativa. Le tipiche lesioni o danni creati da stressc omprendono:

Borsite

Fratture da stress

Gomito del tennista

Tallonite

Tendinite

Tenosinovite del braccio

Cosa causa lesioni da stress?

Ci sono diversi fattori che contribuiscono allo sviluppo di una lesione da stress. Caricando troppo, troppo presto o prima di essere forti abbastanza per farlo, può causare questi disturbi. Si dovrebbe sempre iniziare lentamente ed aumentare gradualmente la forma fisica per evitare distorsioni o stiramenti o lesioni da stress.

Con lo sport estremo e non concedendosi tempi di recupero, facilmente si provocano dei problemi. Ad alcune persone resta difficile fare una pausa durante gli esercizi di allenamento sportivo, ma il riposo è una componente essenziale per praticare fitness in modo sicuro ed efficace.

A volte le persone non sono pienamenti coscienti del tipo di allenamento che stanno eseguendo, usando tecniche poco efficaci, sovraccaricando il loro percorso. L’utilizzo di un preparatore o di un personal trainer aiuta a prevenire questi problemi, evitando.

Come suggerisce la definizione, le lesioni da stress sono in genere il risultato di sollecitazioni ripetute sulle stesse regioni: tendini, legamenti, articolazioni. Se non si varia quindi l’esercizio o il regime di allenamento, si potrebbe finire con una lesione da stress.

L’attrezzatura che si utilizza influisce anche sulla probabilità che si sviluppi una lesione eccessiva. Indossare scarpe inadeguate durante la corsa, ad esempio, potrebbe portare a fascite; usando attrezzature che non si adattano bene al proprio corpo, come le racchette da tennis troppo pesanti, mettono a dura prova i muscoli e i tessuti molli.

Quali trattamenti sono disponibili per lesioni da stress?

Il riposo è essenziale, in modo da dare ai tessuti infiammati il tempo di guarire. Il freddo applicato sull’area interessata riduce l’infiammazione e il dolore, e anche gli antidolorifici  ed antinfiammatori possono essere d’aiuto.

Lesioni più gravi richiedono una terapia fisica o, nel caso di una frattura, potrebbe risultare necessario l’immobilizzazione con il gesso o addirittura l’intervento chirurgico.

Ricordiamo che il team di Aventino38 mette a disposizione per l’Ortopedia la diagnostica radiologica in loco per evidenziare tali fratture.

ARTRITE E DOLORE CRONICO

L’artrite descrive molteplici condizioni associate all’infiammazione cronica delle articolazioni.

L’osteoartrosi deriva dalla degradazione della cartilagine nelle articolazioni. Questo materiale morbido ma resistente si consuma, lasciando le strutture ossee sottostanti scoperte. Nella maggior parte dei casi, l’artrite deriva da invecchiamento, lesioni o uso eccessivo dell’articolazione, spesso da movimenti ripetitivi creati nel lavoro, nello sport o negli hobby.

Un malfunzionamento del sistema immunitario provoca l’artrite reumatoide, una malattia autoimmune cronica. Per un motivo sconosciuto, il sistema immunitario attiva le cellule del rivestimento articolare, attaccandole. Ciò provoca grave infiammazione.

Quali sono i sintomi dell’artrite?

Il sintomo più comune di artrite è il dolore dentro e intorno all’articolazione. L’artrite può colpire qualsiasi articolazione nel tuo corpo, ma più spesso si riscontra nel:

Ginocchio

Dorso, Colonna Vertebrale

Spalle

Mani

Oltre a questo dolore, l’artrite porta ad altri sintomi, la maggior parte causati dall’infiammazione. Le articolazioni possono gonfiarsi, irrigidirsi e creare dolore causando una ridotta gamma di movimento ed addirittura conducendo a deformazioni articolari.

Come viene trattata l’artrite?

L’artrite è una condizione cronica e, quindi, va valutata e messa a punto insieme a diverse specialità nonché lo specialista in Reumatologia, Medico di Medicina Interna etc. All’Aventino38 siamo in grado di ridurre la gravità e la frequenza dei sintomi dell’artrite, riducendo il dolore e ripristinando la mobilità articolare.

A seconda della gravità possiamo utilizzare una varietà di trattamenti, come ad esempio:

Fisioterapia

Ergoterapia

Manipolazione Osteopatica

Terapia Trigger Point

Magneto Terapia

Tecar Terapia

Insieme a trattamenti osteopatici dal nostro dott. Livio Antinucci, il team di Aventino38 raccomanda anche i cambiamenti dello stile di vita che possono migliorare lo stadio della malattia, come ad 30 minuti di attività fisica quotidiana. Questo dovrebbe includere esercizi di stretching e potenziamento, rendendo lo yoga una scelta valida.

Mangiare una dieta ricca di cibi integrali ed evitare cibi e bevande che causano infiammazione può anche migliorare il tuo livello di dolore. Se il lavoro richiede una posizione statica consigliamo di alzarsi almeno una volta ogni ora.

Quando l’artrite diventa acuta, il chiropratico può raccomandare l’uso di trattamenti di calore e ghiaccio per ridurre l’infiammazione.

OSTEOPATIA

L’osteopatia è un sistema di diagnosi e trattamento che si concentra su tutto il corpo. Il trattamento osteopatico prevede una delicata manipolazione dei muscoli e delle articolazioni con l’obiettivo di ripristinare l’equilibrio funzionale e strutturale del corpo.

Gli osteopati usano la palpazione, la manipolazione fisica, lo stretching e il massaggio per migliorare l’apporto di sangue e impulsi nervosi ai tessuti e quindi aiutare i meccanismi di guarigione del proprio corpo.

Aventino38 branca Osteopatica è stata creata nel 2009 e da allora fornisce assistenza di alta qualità ai suoi pazienti. I nostri pazienti vengono indirizzati da medici locali, compagnie assicurative, FAO, dipartimenti delle risorse umane e amici e colleghi di ex pazienti.

Cosa dovrei aspettarmi dalla mia visita a un osteopata?

Alla prima visita verrà chiesto di compilare un modulo con i dettagli. Quindi l’osteopata trascorrerà del tempo a condurre una dettagliata anamnesi medica, incluse importanti informazioni sullo stile di vita e dieta. Normalmente verrà chiesto di spogliarsi ed eseguire una serie di semplici movimenti per valutare quali articolazioni sono limitate e in quale misura.

Con le sue mani l’osteopata è in grado di rilevare alterazioni e disfunzioni, ciò aiuterà a raggiungere una diagnosi completa e un piano terapeutico su misura, facilitando la capacità del corpo di guarire se stesso attraverso una varietà di tecniche di stretching, mobilizzazione e manipolazione.

Con esercizi aggiuntivi e consigli sulla salute, l’osteopata aiuta a ridurre i sintomi e migliorare la salute e la qualità della vita. L’osteopatia è anche una terapia preventiva. Una sessione di servizio regolare da due a quattro volte l’anno aiuta a mantenere il tuo corpo libero da stress e in buone condizioni.

Sebbene gli osteopati siano meglio conosciuti per il trattamento dei problemi della colonna cervicale e della schiena, gli osteopati vedono molte altre condizioni:

Dolore cervicale o comprese lesioni da colpo di frusta

Mal di testa ed emicranie

Dolore toracico o al dorso tra cui dolori alle coste e allo sterno

Lombalgia, Lombosciatalgia, dolore pelvico, dolore all’anca e dolore ai glutei

Scoliosi e disfunzione spinale

Sciatica

Sublussazioni

Frozen Shoulder

Dolore sterno-clavicolare e acromioclavicolare

Dolore al gomito, dolore al polso, dolore alle mani e alle dita

Gomito del tennista, gomito del golfista e altri infortuni sportivi

Dolore al ginocchio, legamento crociato, riabilitazione post-operatoria LCA

Dolore alla caviglia, dolore ai piedi tra cui fascite plantare e metatarsalgia

Contrattura muscolare

Distorsione alle caviglie incluso dolore al tendine d’Achille

Spasmo muscolare e crampi

Dolore mandibolo-mascellare, problemi di bruxismo

Drenaggio linfatico, gonfiore, crampi addominali e dolore, stitichezza, problemi intestinali

Valutazione / trattamento della copertura del lavoro incluso RSI (lesioni da sforzo ripetitivo) da un uso eccessivo

Consulenza e trattamento per la gravidanza, i neonati e l’infanzia

Dolore per artrite, problemi di rigidità generica